sedute emozioni mente breve

Metodo-tecnica dei 101 desideri tratto da Igor Sibaldi


imparare a desiderare






101 desideri - meditazione - esercizio - tecnica

E' una forma di meditazione, un metodo che permette di cambiare, con leggerezza e dolcezza, la propria visione del mondo.

Non c'entra niente con la legge dell'attrazione!(roba da americani)

Ogni istante della nostra vita ci troviamo di fronte ad un fiume di occasioni che non siamo abituati a vedere, perchè guardiamo verso il basso(per evitare i problemi). A fare questo riusciamo molto bene, ma nel frattempo ci perdiamo le occasioni che erano state fatte per noi, ma che pensiamo di non meritarci. Questo metodo permette di guardare alle occasioni che ci vengono presentate, e quello che accadrà dopo qualche mese è che il mondo non è più lo stesso. Si va a lavorare sulla propria personalità, desiderando ad esempio caratteristiche nuove per se stessi.

Introduzione

Questo metodo permette uscire dalla propria condizione di normalità, cioè porta fuori da sè, proprio come una meditazione profonda o digiuno. Lo fa attraverso la mente, con delicatezza, leggerezza, e porta nel lungo periodo, cambiamenti duraturi e vasti, proprio perchè è continuo e aggiunge sempre un pezzetto. La normalità, è di avere 10-12 desideri, ma via via che si formulano altri desideri si diventa sempre più ampi. Ogni volta che vedrai qualcosa ti chiederai: "lo voglio o non lo voglio?", in altre parole centra con me? Farà parte del mio futuro?

Ogni istante della nostra vita ci troviamo di fronte ad un fiume di occasioni che non siamo abituati a vedere. Ci hanno insegnato a non vederle, ad evitare le cacche di cane (o gli ostacoli)ma non a prendere le occasioni al volo. Quelle le occasioni che erano state fatte per noi, che pensiamo di non meritarci

Ciò che chiamiamo desiderare è in realtà il modo in cui questa nostra percezione più estesa, cerca di annunciare alla nostra razionalitè quelle occasioni che ha intravisto nell'avvenire, e di convincerla a non opporre resistenza e a non distrarsi quando quelle occasioni arriveranno, bensì a farsi avanti e ad afferrarle. Questa spiegazione trova conferme tanto più nette quanto più un desiderio è coraggioso: il problema consiste dunque nel precisare il grado di coraggio necessario a far sì che la nostra percezione scorga occasioni, desideri sufficientemente importanti per noi indipendentemente da ciè che quei desideri potranno sembrare, di primo acchito alla nostra razionalitè.

Il senso dunque è: se nel desiderare riuscirete a non porvi preclusioni, a non tenervi aggrappati a ciò che sapete già, a sentire in voi anche soltanto un tantino di pistis, potrete spostare la montagna della vostra inerzia interiore con straordinaria facilitè, e nulla di ciò desidererete vi sarè impossibile.

Le difficoltà stanno principalmente da quella vera e propria atrofia del desiderio che si verifica nella stragrande maggioranza degli individui adulti.

Di seguito è spiegata la tecnica. E' tratta con qualche rielaborazione, da un bel libro di Jack Canfield e Mark Victor Hansen, The Aladdin Factor (Berkeley Books, New York 1995). Richiede due quaderni, e qualche settimana di tempo per i primi risultati concreti.

Spiegazione del metodo di meditazione 101 desideri Jack Canfield e Mark Victor Hansen

Servono due quaderni. Sul primo quaderno scrivete 150 desideri(poi diventeranno 101), tutti diversi l'uno dall'altro, concisi e precisi, esempio:

1.Io voglio un'automobile di lusso blu scuro.

2. Io voglio una villa a pochi passi dal mare. ..ecc. .

Ricordate che questa in meditazione si può dare il massimo la prima volta che si fa'.

Per compilare l'elenco nel modo migliore tornano utili le seguenti regole:

1.

La formula deve essere io voglio, seguita da una descrizione precisa. Non scrivete io desidero. Il "voglio" prepara anche una assunzione di responsabilità molto precisa : es: Io voglio una bicicletta gialla. E' più forte di "io desidero", ci possono essere molte cose di cui sento la mancanza, ma questa la voglio (al presente).

2.

Evitate assolutamente la parola -non- perchè ti arriva quello che non vuoi; es: -non voglio problemi di salute - ci si stà focalizzando di fatto sui problemi. Non usate termini come "incolume"( voglio la mia auto sempre intatta), ha davanti 'in' come insufficiente - è un 'in' negativo.

3.

Evitate desideri la cui realizzazione non sia verificabile per es. Io voglio essere molto buono: non va bene, perchè non è chiaro nè che cosa significhi quel molto ne cosa si intenda per buono; invece di lasciar così nel vago si può precisare. Evitate frasi del tipo:Io voglio più essere più ricco di adesso 1 euro in più e sei già piè ricco; Siate estremamente precisi.

4.

Evitate di chiedere soldi, che sono un mezzo ma non un fine, quindi ritarda gli obiettivi, la tecnica invece si basa sulle decisioni. Fissarsi sul mezzo si perde il fine.

5.

Chiedete soltanto a nome vostro, e non per altri per es., se un vostro conoscente ha un determinato problema, non scrivete Io voglio che il mio amico risolva quel suo problema, ma Io voglio risolvere quel problema del mio amico e naturalmente precisate quale problema. Entrare nella vita degli altri è un poi un abuso. Quindi non chiedete che gli altri facciano delle cose, anche se fosse la loro guarigione.

6.

Evitate ogni genere di paragone es: Io voglio ballare bene come Vittorio - Io voglio essere intelligente come Einstein non mettete di mezzo paragoni con gli altri.

7.

Non si possono fare desideri seriali es: Io voglio una casa al mare, Io voglio una casa in montagna ecc. Ogni desiderio deve essere nuovo

8.

Non usate diminutivi es: Io voglio una casettina bianca

9.

Il desiderio deve essere massimo di 14 parole circa. Deve cioè essere pronunciato senza riprendere fiato, deve essere compatto(io voglio+12). Deve essere compatto chiaro, diretto. Se mettete troppe parole vuol dire che non lo volete( forse le avete preso in prestito da altri).

10.

Non chiedete incontri amorosi (o sesso)con persone specifiche ( anche personaggi famosi), chiedete invece di avere relazioni d'amore ricambiate e felici.


  scarica il PDF 101 desideri







 

 

home | integrità | sedute | psicologia | aziende | contatti |

© 2008-2016 - Fabio Sgubbi

Bologna Lugo stress psicologo Faenza psicologo Bologna depressione trauma ossessione ansia

amore benessere psicoterapia faenza isis

Comune di Faenza


Visualizzazione ingrandita della mappa